I battisti

Unione Cristiana Evangelica Battista d‘Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Dire grazie: I dieci lebbrosi.

Luca 17,11-19
11 Nel recarsi a Gerusalemme, Gesù passava sui confini della Samaria e della Galilea. 12 Come entrava in un villaggio, gli vennero incontro dieci lebbrosi, i quali si fermarono lontano da lui, 13 e alzarono la voce, dicendo: «Gesù, Maestro, abbi pietà di noi!» 14 Vedutili, egli disse loro: «Andate a mostrarvi ai sacerdoti». E, mentre andavano, furono purificati. 15 Uno di loro vedendo che era purificato, tornò indietro, glorificando Dio ad alta voce; 16 e si gettò ai piedi di Gesù con la faccia a terra, ringraziandolo. Or questo era un Samaritano. 17 Gesù, rispondendo, disse: «I dieci non sono stati tutti purificati? Dove sono gli altri nove? 18 Non si è trovato nessuno che sia tornato per dare gloria a Dio tranne questo straniero?» 19 E gli disse: «Alzati e va'; la tua fede ti ha salvato».

Leggi tutto...
 

Stage del MFEB: "Beate le donne che litigano (bene) perché faranno la pace"

ROMA, 26 marzo 2015 - Il Movimento Femminile Evangelico Battista (MFEB) invita allo stage "Stage del MFEB: "Beate le donne che litigano (bene) perché faranno la pace" a cura della past. Cristina Arcidiacono. Dal 22 al 24 maggio 2015 presso il CEntro Evangelico Battista in via Vecchia di Velletri 24 a Rocca di Papa (Roma).

Scarica la brochure informativa

Leggi tutto...
 

Un unico dottore nell’ospedale battista di Sanyati in Zimbabwe

Intervista a Mark Byler, medico missionario e direttore sanitario dell’ospedale di Sanyati apparsa sull'edizione online di Riforma del 18 marzo 2015 www.riforma.it

SANYATI (ZIMBABWE), 18 marzo 2015 - A nove anni dall’inizio dell’impegno delle chiese battiste italiane in favore dell’Ospedale battista di Sanyati, nel distretto rurale di Gokwe in Zimbabwe, abbiamo rivolto alcune domande al medico missionario e direttore sanitario Mark Byler.

Dr Byler, da quanto tempo svolge il suo lavoro di medico nell’Ospedale di Sanyati in Zimbabwe?

Venni per la prima volta a Sanyati nel 1989. Vi lavorai per sette mesi per sostituire alcuni medici missionari che erano tornati per un periodo negli Stati Uniti. Poi ci ritornai ancora nel 1995-96 con mia moglie ed entrambi lavorammo qui per cinque mesi. Poi di nuovo per alcuni mesi nel 2000 e nel 2003. Poi nel 2004 tutti i medici diedero le dimissioni e così nell’agosto del 2004 con tutta la famiglia mi son trasferito e da allora sono rimasto a lavorare a tempio pieno in quest’ospedale.

Ci può dire quanti pazienti usufruiscono di questo presidio sanitario ogni anno, quanto personale vi è impiegato e quanti medici vi lavorano?

Leggi tutto...
 

Otto per mille. “Lotto per un sogno e per mille diritti”: la campagna dei battisti italiani

Lanciati in rete tre video dal titolo “lotto per mille”, dedicati a migranti, giovani, diritti civili

Roma (NEV), 18 marzo 2015 - “Lotto per un sogno. Lotto per mille diritti”: sono questi i due slogan scelti dall'Unione cristiana evangelica battista d'Italia (UCEBI) per la campagna Otto per mille di quest'anno. Un sogno come quello del pastore battista afroamericano Martin Luther King, il cui volto e la cui citazione - “Lotto per un sogno che oggi comprenda non solo il superamento del razzismo, ma anche della povertà in ogni angolo del pianeta” - campeggia sul sito dedicato www.ottopermillebattista.org.

Leggi tutto...
 

Un'esperienza di fede

ROMA, 18 marzo 2015 - Cari amici,
sono Vittorio Gallo, ho 26 anni e vorrei raccontarvi la mia esperienza di fede o meglio la mia conversione definitiva a Cristo (definitiva in quanto non avevo ancora trovato la strada giusta per sentire il Signore).  A dicembre 2014,  dopo anni passati in uno stato di insoddisfazione, incoraggiato da mia madre che pur essendo cattolica convinta ha capito che era giusto che io trovassi  la mia strada, ho iniziato a cercare le chiese protestanti maggiormente. Decisi quindi di recarmi al culto della chiesa evangelica più vicina che mi colpì subito per i modi diversi di organizzare la funzione e per il comportamento che avevano i credenti tra di loro, parlo di atteggiamenti affettuosi di amore fraterno. Questa prima esperienza mi era servita per scoprire un mondo diverso dal mio, ma non ero ancora pienamente soddisfatto.

Leggi tutto...
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 3

eng/fr

Donazioni

Convegno storico

link

rss

Aggiornamenti

Chi è online

 12 visitatori online

Facebook