UCEBI

Unione Cristiana Evangelica Battista d‘Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home News dalle chiese Rovigo: Dai giovani, per i giovani

Rovigo: Dai giovani, per i giovani

E-mail Stampa PDF

A scuola anche di domenica; insegnante: Martin Luther King

ROVIGO, 30  aprile 2018 - La Chiesa Battista di Rovigo vive anche delle iniziative curate dai suoi ragazzi.

Domenica 22 Aprile sono stati raccolti gli abbondanti frutti della dedizione costante che la comunità evangelica rodigina riserva ai propri giovani. Gli studenti delle scuole superiori che ogni sabato pomeriggio si ritrovano nei locali della chiesa per un percorso tematico alla luce della Parola di Dio hanno celebrato un Culto con il supporto delle loro educatrici Luciana Stecchi e Frida Cesaretto.

Il tema: «L’amore è il solo modo», una liturgia dei giovani per i giovani. La chiesa ha ospitato in quest’occasione gli alunni della scuola media del Conservatorio “Venezze” di Rovigo accompagnati da genitori e insegnanti: in tal senso la Chiesa vuole ringraziare in particolar modo le professoresse coinvolte sinergicamente in quest’esperienza, Anna Veronese e Alessandra Recchiuti.

All’arrivo in chiesa i partecipanti hanno trovato sull’altare una catena di anelli di carta e delle scritte su ognuno di essi; un simbolo di ciò che blocca l’essere umano nel suo desiderio di amare il prossimo (rancore, invidia, cinismo ecc…), la catena dell’odio, un vincolo da spezzare per poter ottemperare al comandamento che Gesù impartisce in Mt 5; 44: «Amate i vostri nemici».

I ragazzi hanno mostrato che il solo modo per vincere l’odio è l’amore. Hanno utilizzato più strumenti: la rappresentazione scenica, il canto, la predicazione ispirata alsermone “Amate i vostri nemici” del Pastore Martin Luther King e il videoclip di un altro suo discorso, il più famoso I have a dream; con queste stesse parole (“io ho un sogno”) i giovani hanno introdotto le preghiere d’intercessione sempre realizzate da loro.

Grazie a questo gruppo di ragazzi la comunità battista rodigina ha goduto di un’esperienza cultuale “multitasking”; l’ambiente, già di per sé carico di brio (i canti, i battimani e le danze sono la norma per il culto domenicale a Rovigo) si è arricchito di frizzantezza e vivacità tutte young che hanno contagiato anche i giovani ospiti delle scuole medie e gli adulti con loro.

Per cementare l’amicizia nata fra la comunità e i visitatori è stato offerto un rinfresco al termine della celebrazione.

L’evento è stato riportato dalla sezione locale di un quotidiano nazionale.

Tutti belli, tutti molto bravi; eppure c’è Qualcuno che va ringraziato in primis, Colui al quale appartiene il mandato a cui i giovani della Chiesa Evangelica Battista di Rovigo hanno obbedito prontamente e con fiducia e che dice: «Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare tutte quante le cose che vi ho comandate» (Mt 28; 19, 20).