UCEBI

Unione Cristiana Evangelica Battista d‘Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home News dalle chiese La scomparsa di Agnese Baccaglini

La scomparsa di Agnese Baccaglini

E-mail Stampa PDF

Lutto nella chiesa battista di Rovigo

ROVIGO, 8 gennaio 2017 - Mercoledì 3 gennaio 2018 è venuta a mancare la sorella Agnese Baccaglini, che insieme al marito Pastore Giuseppe Lulich ha posto le basi e fatto crescere la chiesa evangelica a Rovigo a partire dalla fine degli anni ’50.

Agnese si è battuta senza risparmiarsi per fare in modo che la testimonianza evangelica potesse esistere in una società chiusa e fortemente legata alla tradizione cattolica. Il confronto con la situazione attuale mostra quanto sia cambiata la situazione a motivo del dialogo ecumenico. Gli inizi non sono stati facili; Agnese apparteneva a una famiglia fortemente legata alla chiesa cattolica e il matrimonio con un ex-prete divenuto pastore evangelico è stato uno scandalo di cui hanno parlato in termini molto duri sulla stampa locale; oggi un attacco di queste proporzioni sarebbe impensabile.

Ma Agnese ha accusato il colpo e non se ne è curata, ha tirato dritto per la sua strada, che le ha fatto incontrare persone da tutto il mondo che confluivano nella sua casa accogliente per collaborare all’evangelizzazione del territorio polesano. E proprio la sua casa è stata per lungo tempo il luogo ospitale che ha accolto coloro che rispondevano alla predicazione evangelica, fino al punto di mettere a disposizione un terreno di sua proprietà per la costruzione dell’edificio di culto.

La sua storia personale è una parte del quadro più ampio della testimonianza evangelica in Italia, in cui la sorella, con il suo stile discreto, ha avuto una parte piccola ma piena di significato. E per questo ringraziamo il Signore.


Articoli più recenti: