UCEBI

Unione Cristiana Evangelica Battista d‘Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Serata sui Salmi a Mottola

MOTTOLA, 31 luglio 2017 - Una serata corale e vissuta col cuore quella di domenica 18 giugno presso la Chiesa battista di Mottola: per il Cinquecentenario della Riforma la comunità ha organizzato, nella persona del fratello Domenico D’Elia e del Consiglio di Chiesa, un secondo appuntamento dedicato questa volta ai Salmi.

Leggi tutto...
 

Fanino Fanini. Martire della Fede

Fanino Fanini. Martire della Fede nell’Italia del Cinquecento di Emanuele Casalino.

Prefazione di Giorgio Bouchard
Considerazioni a latere di Virginia Mariani
Formato 15×21; Rilegatura cucito in filo refe.
Pagine 96

Ridare la parola a coloro ai quali è stata negata o altrimenti tolta, a coloro
la cui voce, nel passato, è stata estinta dalla coercizione dell’Inquisizione,
nel sangue, con la carcerazione, con l’emarginazione, rientra in
quel dibattimento di riavvicinamento delle memorie. L’autore ha voluto
ricordare il sacrificio di Fanino Fanini, tracciare il vissuto, e questo è un
modo per fecondare e dare senso alla storia dell’umanità. Il martirio, la
testimonianza dei valori della propria fede, che in passato, e purtroppo
ancora oggi, è stato ed è pagato con la vita o in altro modo, è il prezzo, ancorché
necessario, per far trionfare i valori di fede, respinti ma confermati.
Le vittime dell’intolleranza omaggiano l’umanità del dono della tolleranza
e ne rimarcano il valore; la sopraffazione orienta verso la libertà, non
senza sacrificio umano, e la giustizia è il dono che le vittime dell’ingiustizia
fanno all’umanità intera. (Daniele Giacoia)

Leggi tutto...
 

Riforma 500 a Milano

ROMA, 8 maggio 2017 - Dal 1° al 4 giugno avrà luogo a Milano un grande appuntamento nazionale voluto e in buona parte finanziato dagli esecutivi delle chiese battiste, metodiste, valdesi, luterane e avventiste. Sarà presente anche l’Esercito della Salvezza. L’evento si colloca all’interno delle celebrazioni per i 500 anni della Riforma. Ne parliamo con il pastore battista Massimo Aprile, portavoce del gruppo di pastori e pastore milanesi che, coadiuvati soprattutto da fratelli e sorelle del capoluogo lombardo, sta organizzando l’happening.

Qual è lo scopo dell’evento?


«L’obiettivo è celebrare il cinquecentenario della Riforma senza trionfalismi ma con un’attenzione alla contemporaneità. Cercheremo di dare visibilità al protestantesimo dei nostri giorni che contribuisce con la testimonianza e l’impegno di ogni giorno a rendere migliore il nostro Paese. Non vogliamo essere trionfalisti, né retorici nei toni, ma ci pare di poter dire che in ogni luogo in cui esiste una chiesa evangelica, a partire dalle denominazioni che organizzano l’evento, ma non solo, c’è un piccolo avamposto di preghiera, di solidarietà, di condivisione della Parola, di ascolto reciproco, di impegno sociale, di difesa della democrazia, di dedizione al bene comune».

Che cosa accadrà dal 1° al 4 giugno a Milano?

Leggi tutto...
 


Pagina 2 di 2

Riforma 500

8x1000

eng/fr

Donazioni

link

rss

Aggiornamenti

Chi è online

 107 visitatori online

Facebook